fbpx
Info Tel. 334.8329927 - Email: info@studioevoluto.it - Social

Curriculum vitae: cos’è e a cosa serve

Curriculum vitae: cos’è e a cosa serve

Il Curriculum Vitae è il tuo biglietto da visita! Poche righe che, se scritte nel modo giusto, potranno cambiare il tuo futuro, e per questo dovrai fare molta attenzione nel prepararle.

Il CV è la stretta di mano prima della stretta di mano

Il curriculum vitae è il documento che presenta la tua esperienza professionale e formativa, le tue capacità e attitudini: il primo strumento di valutazione da parte dell’azienda nel momento in cui hai risposto all’offerta di lavoro o inviato un’autocandidatura. Un curriculum vitae ben fatto può essere decisivo per ottenere un colloquio con il datore di lavoro.

Cosa scrivere nel curriculum

Il curriculum deve essere efficace e competitivo. Deve contenere una parte informativa (nome, età, contatti, ecc…), una dedicata alle eventuali esperienze lavorative, una alla formazione e altre sezioni sulle skill tecniche e personali (ovvero le soft skills). Il curriculum vitae, insieme alla lettera di presentazione, è il punto di contatto iniziale tra te e l’azienda, il primo mezzo per convincere il datore di lavoro che sei la persona adatta a ricoprire quel ruolo. Non dimenticare che, dopo il colloquio, il curriculum vitae è un punto di riferimento per ricordare al datore di lavoro le tue qualifiche più importanti e i tuoi contatti: il cv è utilizzato dal recruiter sia prima che dopo l’incontro con il candidato.

Non esiste una formula esatta per preparare il curriculum perfetto, ma abbiamo il piacere di darvi qualche consiglio:

  1. Concentrati sulle informazioni importanti.
    Sii incisivo e coinciso. Il tuo curriculum non deve superare le 2/3 pagine, il superfluo mettilo da parte.
  2. Scrivi correttamente.
    Non ci devono essere errori dal punto di vista grammaticale. Se il curriculum vitae è poco chiaro, refuso o troppe informazioni confuse, può distogliere dall’intenzione di contattarti, risultando quindi poco efficace.
  3. Includi solo informazioni chiave sul percorso professionale e pertinenti alla posizione a cui aspiri.
    Ogni qualvolta che mandi un curriculum controllalo e modificalo a seconda del ruolo per cui ti candidi.
    Esempio: se ti stai candidando come aiuto cuoco puoi anche eliminare il fatto che al liceo hai conseguito un attestato di partecipazione per i giochi di Archimede.
  4. Integrate la foto ne CV.
    Non ti infastidire se ti si richiede la foto, serve a dare identità al CV.
    Le migliori foto allegate al curriculum sono quelle tipo formato tessera (non eccessivamente grandi), vestiti casual, poco trucco, spontanei.
  5. PDF.
    Invia il tuo curriculum sempre in formato PDF e nominato con nome e cognome, meglio ancora se seguito dalla indicazione della data di aggiornamento del documento.
  6. Il cv viene consegnato via mail. È bene sempre scrivere qualche riga di accompagnamento nella mail, in modo da presentare sinteticamente cosa si sta sottoponendo al selezionatore e le motivazioni personali, inserendo nome e cognome al termine della presentazione.
  7. Inserite l’oggetto nella mail!
  8. La telefonata dopo qualche giorno dalla ricezione non viene sicuramente interpretata positivamente da un datore di lavoro, in quanto indica impazienza e, in alcuni casi, supponenza. Chiaramente la buona educazione consiglierebbe ai datori di lavoro di rispondere a tutti i cv che ricevono, anche dicendo che non si è interessati, evitando così la possibilità della telefonata di accertamento di un effettiva ricezione. Ma non essendo così nella maggior parte dei casi, dopo qualche settimana senza risposta dopo l’invio del cv è più educato e opportuno, se proprio si desidera quella posizione, inviarlo nuovamente ed evitare contatti telefonici. Nel caso passasse altro tempo senza risposta, è il caso di considerare persa quella opportunità

L’ultimo consiglio che Vi do è di raccogliere informazioni sull’azienda e sulla posizione ricercata. Perché è vero che c’è crisi e i posti di lavoro scarseggiano, ma è pur vero che l’azienda non ha intenzione di spendere risorse per formare una persona che dopo 10 giorni, un mese dopo se ne va perché quel lavoro non gli piace.

Quindi  in bocca al lupo per la ricerca e se volete qualche consiglio lasciate i Vostri contatti!

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Telefono (richiesto)

    Città (richiesto)

    Messaggio

    INFORMATIVA PRIVACY


    Dichiaro di aver letto e compreso l'informativa sul trattamento dei miei dati personali ai sensi dell’art. 13 del Reg. UE 2016/679. Vedi Informativa Privacy → Clicca qui


    Esprimo in modo consapevole e libero il consenso al trattamento per le seguenti finalità:


    PrestoNego il consenso al trattamento dei miei dati personali per l’iscrizione alla newsletter di Studio Evoluto s.r.l. ed a ricevere comunicazioni da Studio Evoluto s.r.l. (art.2 – lettera B) per finalità di marketing.


    PrestoNego il consenso a Studio Evoluto s.r.l. per effettuare riguardo al sottoscritto attività di profilazione come indicato nella informativa (art.2 – lettera B) per fornirmi una offerta di prodotti e servizi più adatta alle mie esigenze.


    PrestoNego il consenso a Studio Evoluto s.r.l. affinchè possa trasferire i miei dati a soggetti terzi (art.2 – lettera C) ai sensi della medesima informativa.